American Psychiatric annual meeting
EPA 2017
WPA XVII World cogress psychiatry berlin 2017

Disfunzione mitocondriale nel disturbo bipolare


Il meccanismo alla base del disturbo bipolare resta ancora sconosciuto.
Studi hanno evidenziato un’espressione genica anomala nel disturbo bipolare.

Uno studio, coordinato da Ricercatori dell’Harvard Medical School a Boston,  ha valutato l’espressione di 12.558 geni nucleari, a livello dell’ippocampo umano, in soggetti sani ed in soggetti con disturbo bipolare o con schizofrenia.

Hanno preso parte allo studio 10 soggetti sani, 9 con disturbo bipolare ed 8 con schizofrenia.

L’espressione di RNA messaggero nucleare, codificante per le proteine mitocondriali, si è dimostrata significativamente inferiore nell’ippocampo dei pazienti con disturbi bipolari, ma non nei pazienti con schizofrenia.

Nei soggetti con disturbi bipolari è stata osservata una diminuzione pronunciata ed estesa nell’espressione dei geni che regolano la fosforilazione ossidativa ed il processo ATP-dipendente di degradazione del proteasoma. ( Xagena2004 )

Konradi C et al, Arch Gen Psychiatry 2004; 61: 300-308
            Psyche2004
 


Indietro